I nostri statuti

Sotto il nome di "Amici della Costituzione", esiste un'associazione ai sensi dell'art. 60 e seguenti del Codice Civile con sede a Berna. È indipendente sotto ogni aspetto. Il nome breve dell'associazione è "Amici della Costituzione".

I nostri statuti

Sotto il nome di "Amici della Costituzione", esiste un'associazione ai sensi dell'art. 60 e seguenti del Codice Civile con sede a Berna. È indipendente sotto ogni aspetto. Il nome breve dell'associazione è "Amici della Costituzione".

L'Associazione difende e rafforza la posizione del Sovrano nella Costituzione della Confederazione Svizzera. Nel fare ciò, si orienta al Preambolo della Costituzione federale e alla Carta dell'Associazione.
L'associazione non rappresenta alcun interesse particolare e non persegue alcun obiettivo commerciale. Gli organi sono attivi su base volontaria.

L'associazione dispone dei seguenti mezzi per il perseguimento dei suoi obiettivi:
- quote d'associazione
- Donazioni e contributi di ogni tipo
- Entrate da eventi e vendite proprie
I fondi servono esclusivamente e irrevocabilmente allo scopo dell'associazione.

Possono diventare membri le persone fisiche e giuridiche che sostengono lo scopo dell'associazione.
La quota associativa annuale per le persone fisiche è di CHF 50, per le persone giuridiche di CHF 500. Contributi più alti sono benvenuti e saranno registrati e confermati come donazioni.
Le domande di adesione devono essere inviate all'ufficio; il consiglio di amministrazione decide sull'ammissione.

L'adesione scade
- nel caso di persone fisiche in seguito a dimissione, esclusione o morte,
- nel caso di persone giuridiche in seguito a dimissione, esclusione o scioglimento.

Un ritiro dall'associazione è possibile in qualsiasi momento tramite notifica per lettera o e-mail e diventa legalmente efficace con la conferma da parte dell'ufficio. In caso di notifica per lettera raccomandata, diventa efficace immediatamente.
Un membro può essere escluso dall'associazione dal consiglio di amministrazione in qualsiasi momento, senza doverne indicare i motivi. Il membro può deferire la decisione di esclusione all'Assemblea Generale. In questo caso, entra in vigore solo dopo la decisione dell'Assemblea Generale.

Gli organi dell'associazione sono:
(a) l'assemblea generale
(b) il consiglio di amministrazione
(c) l'organo di revisione
d) il segretariato

L'organo più alto dell'associazione è l'assemblea generale. Le assemblee generali ordinarie hanno luogo nella prima metà dell'anno.
I membri sono invitati all'assemblea generale per iscritto con un mese di anticipo, indicando i punti all'ordine del giorno. Gli inviti inviati per e-mail sono validi.
Le richieste di inclusione di punti nell'ordine del giorno dell'Assemblea Generale devono essere presentate per iscritto al Consiglio di Amministrazione non più tardi di sei settimane prima dell'Assemblea Generale.
Il Consiglio di Amministrazione o 1/5 dei membri possono in qualsiasi momento richiedere la convocazione di un'Assemblea Generale straordinaria, indicandone lo scopo. La riunione deve essere tenuta non più tardi di due mesi dopo il ricevimento della richiesta.

L'Assemblea Generale ha i seguenti doveri e poteri inalienabili:
a) Approvazione del verbale dell'ultima assemblea generale
(b) approva la relazione annuale del consiglio di amministrazione
c) Ricezione della relazione dei revisori e approvazione del bilancio annuale
d) Scarico del Consiglio Direttivo
e) Elezione del Consiglio di Amministrazione e dei Revisori dei Conti.
f) fissare le quote associative
g) approvare il bilancio annuale
h) Adozione di risoluzioni su altri affari proposti dai membri o dal Consiglio Esecutivo
i) Modifica degli articoli dell'associazione
j) prendere nota e decidere sull'espulsione dei membri.
k) prendere nota del programma di attività
l) approvare risoluzioni sull'esercizio dei diritti popolari, in particolare la realizzazione di referendum e il lancio di iniziative popolari
l) Risolvere lo scioglimento dell'Associazione e l'utilizzo del ricavato della liquidazione.

Ogni assemblea generale debitamente convocata costituisce un quorum indipendentemente dal numero di membri presenti.
I membri approvano le risoluzioni a maggioranza semplice.
Le modifiche agli articoli dell'associazione richiedono l'approvazione della maggioranza assoluta dei presenti.

Il consiglio di amministrazione è composto da tre a nove persone.
Il consiglio di amministrazione gestisce gli affari quotidiani e rappresenta l'associazione all'esterno. Può nominare dei gruppi di specialisti ed emette i regolamenti ad essi applicabili.

Può assumere o commissionare persone per il raggiungimento degli obiettivi dell'Associazione in cambio di un compenso ragionevole.
Il Consiglio di Amministrazione ha tutti i poteri che non sono assegnati ad un altro organo dalla legge o in conformità con il presente Statuto.
Il Consiglio di Amministrazione si costituisce.
Il consiglio di amministrazione si riunisce ogni volta che gli affari lo richiedono. Qualsiasi membro del Consiglio di Amministrazione può chiedere la convocazione di una riunione, indicandone i motivi.
A meno che un membro del consiglio di amministrazione non richieda una deliberazione orale, le delibere sono validamente adottate mediante lettera circolare (compresa la posta elettronica) o con mezzi elettronici adeguati.
Il consiglio di amministrazione è fondamentalmente attivo su base onoraria e ha diritto al rimborso delle spese effettive.

L'assemblea generale elegge due revisori o una persona giuridica per controllare i conti e per riferire all'assemblea generale e presentare una mozione.

Il Segretariato è responsabile dell'amministrazione dei membri e svolge gli incarichi affidati dal Consiglio. Il segretariato è remunerato secondo le necessità

L'associazione è vincolata dalla firma collettiva di due membri del consiglio.

Solo il patrimonio dell'associazione è responsabile dei debiti dell'associazione. Una responsabilità personale dei membri è esclusa.

Lo scioglimento dell'Associazione può essere deciso da una maggioranza di tre quarti dei membri presenti in un'Assemblea Generale Ordinaria o Straordinaria.
In caso di scioglimento dell'Associazione, i beni dell'Associazione saranno trasferiti a un'istituzione che persegua lo stesso scopo o uno simile.

Questi statuti sono stati adottati nella riunione di costituzione del 23 luglio e sono entrati in vigore in quella data.

Soletta, 23 luglio 2020

Il Consiglio di amministrazione:

0
Carrello della spesa
  • Nessun prodotto nel carrello.